Danza Aerea

Le origini della danza aerea sono molto antiche, e si trovano in più culture nel mondo. Ciò che le accomuna è la loro aspirazione verso il cielo. Esse esprimevano talvolta spiritualità, talvolta il controllo della forza umana attraverso il movimento artistico sospeso in aria.

Nell'età moderna gli spettacoli sugli attrezzi aerei hanno trovato un posto d'onore nel circo,

contribuendo all'immagine che oggi abbiamo.

La danza aerea che proponiamo ha l'obiettivo di portare l’eleganza, la leggerezza e la

musicalità della danza sull’attrezzo aereo, seguendo un percorso di studio che mira a

valorizzare le capacità dei singoli allievi per crescere insieme come classe.

Fondamentale è il rapporto fra allievo e insegnante, che sarà un punto di riferimento per lo

svolgimento delle lezioni in sicurezza.

 

Cos’è la Danza Aerea? Arte al servizio del benessere fisico

La danza aerea è una disciplina nata nell’ambito prettamente circense: performer di straordinaria abilità sono in grado di esibirsi a diversi metri da terra eseguendo coreografie di enorme potenza e spettacolarità, in grado di stupire, coinvolgere, emozionare. Per l’enorme fascino che da secoli esercita sul pubblico, la danza aerea, in tutte le sue varie declinazioni, da qualche tempo si è conquistata il proprio posto nel mondo dell’arte al di fuori del mondo nomade del circo ed è diventata una disciplina artistica praticata da un numero sempre crescente di appassionati.

Per quanto le abilità dei danzatori aerei talvolta appaiano sovrannaturali, la danza aerea è una disciplina alla portata di tutti coloro che abbiano grinta, motivazione, costanza e passione.

Gli strumenti della danza aerea

Per rimanere sospeso a mezz’aria, un performer di danza aerea utilizza una vasta gamma di attrezzi che gli consentono di eseguire diversi tipi di acrobazie.

Il trapezio è uno degli attrezzi più antichi e conosciuti, così come il cerchio sospeso, che consente la realizzazione di vari tipi di figure, sia statiche sia in movimento. L’attrezzo più spettacolare però, che più di qualunque altro è collegato alla danza aerea nell’immaginario collettivo è il tessuto aereo.

 

Il tessuto aereo è realizzato in maniera da consentire ai performer la miglior presa possibile. Ha inoltre una scarsa elasticità, così da assecondare i movimenti dell’acrobata senza deformarsi in maniera eccessiva e conferisce a ogni minima oscillazione del corpo del performer una tensione spettacolare enorme, creando meravigliosi contrasti di luci, ombre e colore.

 

Gli attrezzi studiati saranno il tessuto a nodo (principianti e intermedio) ed il cerchio (intermedio).

La lezione sarà suddivisa in una prima parte di riscaldamento a terra e una parte di studio sull’attrezzo.

Abbigliamento consigliato:

  •  body a maniche corte o maglia lunga a maniche corte
  •  legginso collant
  • Non sono n ecessarie scarpette da danza, vanno bene calzini di qualsiasi tipo.

Sul tessuto a nodo, dopo il riscaldamento, si salirà a piedi nudi.

 

Chi può praticare la danza aerea?

La danza aerea è, prima di qualsiasi altra cosa, danza. Gli aerial performer che si cimentano nelle varie branche di questa disciplina sono danzatori che conoscono perfettamente il proprio corpo e che scelgono di spingerlo al limite.

Possedere solide basi di danza classica o moderna è un fattore determinante per apprendere le tecniche della danza aerea e, naturalmente, si arriva per gradi a eseguire le figure e le acrobazie più complesse.

Le qualità spirituali di un aerial performer

Oltre a possedere solide doti e abilità fisiche un danzatore che aspiri a diventare un aerial performer deve essere dotato di grande determinazione, costanza, coraggio e desiderio di mettersi alla prova.

Espressività e capacità comunicative non sono strettamente necessarie alla corretta esecuzione di una performance di danza aerea, ma segnano la differenza tra un performer qualsiasi e un grande performer, in grado di rendere indimenticabile la propria esibizione e di suscitare negli spettatori quel senso di stupore, meraviglia e magia che collegano ancora strettamente la danza aerea agli spettacoli circensi.

 

METODO EQUILIBRE: COSA E'?

Si tratta di una metodologia funzionale per l’apprendimento e lo sviluppo delle tecniche aeree con tessuti, cerchi, imbraghi e le varie strutture correlate. Il punto di forza del metodo equilibre è la fusione della danza con diverse discipline quali l’acrobatica e l’acrobatica ae­rea, dal cui incontro nasce un risultato spettacolare in cui interagiscono tra loro in perfetta armonia forza, eleganza, leggerezza e musicalità.

 

Altro elemento importante della metodologia è rappresentato dalla figura dell’insegnante: fondamentale la capacità di relazione con gli allievi (adulti o bambini), la comprensione dei vari livelli di difficoltà e l’abilità nel valorizzare le doti degli allievi; al tempo stesso l’attenzione alla sicurezza e quindi la capacità e conoscenza degli attrezzi in modo da rappresentare un supporto concreto per gli allievi nel momento in cui ci si approccia alle figure nuove.

 

L’ incipit del corso tratta argomenti teorici e impartisce nozioni tecniche di base sulla sicurezza e sugli attrezzi a cura di Gianpaolo Roncarati, il quale vanta anche il titolo di tecnico abilitato ai lavori in quota con certificazione europea.
Sebbene queste nozioni non diano l’abilitazio­ne come tecnici (per il quale è necessario seguire l’apposito percorso formativo), tuttavia hanno un importante ruolo nella formazione, in quanto è necessario per un insegnante di danza aerea conoscere adeguatamente le strutture e gli attrezzi aerei con i relativi rischi per consentire ai propri allievi di lavorare in estrema sicurezza. La lezione pratica parte dall’analisi della struttura della lezione che è formata dal riscalda­mento motorio e dallo stretching per arrivare al potenziamento e al potenziamento funziona­le con l’ausilio dell’attrezzo studiato.
 

Una parte fondamentale del metodo è dedicata all’anatomia di base del corpo umano e al lavoro fisico specifico mirato alla prevenzione, tenuto da Laura Biggi maestra di ginnastica posturale. Un attenzione al corretto utilizzo dei distretti muscolari e articolari, per garantire una sana e corretta attività fisica specifica per le discipline aeree.
La parte centrale del corso affronta la sezione puramente tecnica della disciplina, con l’ac­quisizione di competenze tecniche sull’attrezzo, partendo da figure base fino alle chiavi più complesse.
L’ultima parte del percorso è invece finalizzata all’aspetto coreografico ovvero all’interpre­tazione delle parti tecniche attraverso l’utilizzo della danza, con importanti nozioni per l’ideazione e la realizzazione di performances Aeree.

Metodo Equilibre