Giacomo Salvietti

Giacomo SalviettiGiacomo Salvietti scopre a 10 anni la vocazione per il canto e una passione infinita per la musica, che da quel momento rappresenterà la sua massima forma di espressione. Nei primi anni partecipa, vincendo,  a numerosi concorsi canori giovanili a carattere locale.

Nel 2005 ottiene un ottimo piazzamento in due importanti manifestazioni nazionali: “Centocittà”, organizzata dalla RCA di Roma e trasmessa da Rai2 e il “Premio Mia Martini Giovani Proposte per l’Europa”. Nel 2006, superando una serie di audizioni con migliaia di aspiranti, entra a far parte del cast originale di “Giulietta e Romeo”, opera popolare scritta Riccardo Cocciante e Pasquale Panella, della quale registra anche la colonna sonora.

 

 

Questa esperienza lo porterà in tour per due anni sui più importanti palcoscenici italiani. Nel 2009 partecipa alla seconda edizione del talent show “X-Factor”, all’epoca trasmesso da Rai2, nella categoria “giovani dai 16 ai 24 anni”, capitanata da Simona Ventura. Giacomo è presente anche all’interno della compilation ufficiale dello show con una cover del brano di Irene Grandi “Bruci la città”.

Al termine di questa esperienza realizza il suo primo  progetto discografico, dal titolo “Preziosa Instabile”, ancora disponibile su iTunes e sulle più importanti piattaforme digitali. Nel 2011 il Maestro Riccardo Cocciante lo sceglie per il  tour nazionale dell’opera NOTRE DAME DE PARIS, dove interpreta il ruolo di Febo, tour partito nel maggio dello stesso anno dal Teatro Regio di Parma e conclusosi nel settembre 2012 nell’indimenticabile cornice dell’Arena di Verona. Nello stesso periodo prende parte ai concerti–evento “Cocciante canta Cocciante”, nei quali il Maestro, insieme ai cantanti protagonisti delle sue opere, presenta brani del suo repertorio nonché le highlights di “Notre Dame de Paris” e “Giulietta e Romeo”.

Nel 2012, partecipa ad un raduno organizzato per i fan di “Notre Dame de Paris” in un locale romano, celebrando così la chiusura del tour che l’ha visto impegnato per due anni, “Notre Dame de Paris e… altre storie”. Nello stesso periodo inizia la collaborazione con il DJ Alessio Modrian, con il quale organizza una serata  di “contaminazione musicale” nell’ambito del progetto MAEC Music Nights, presso il MAEC – Museo dell’Accademia Etrusca di Cortona.

Con Modrian, sta oggi lavorando ad un disco di musica elettronica. Attualmente porta sui palcoscenici italiani lo spettacolo “Da qui…a Notre Dame”, spettacolo diviso in due atti che spazia tra diversi generi musicali. Il 2 Agosto 2013 Giacomo sale sul prestigioso palco del Mix Festival di Cortona, in un concerto voluto e organizzato da  Max Weinberg, storico batterista della E-Street Band e del “Boss” Bruce Sprigsteen. Nell’occasione, con una band composta da eccellenti artisti selezionati dallo stesso Weinberg, si mette in gioco interpretando per la prima volta brani di autori molto diversi tra loro, come Bob Marley, i Beatles e i Rolling Stones, riuscendo a darne una personale chiave di lettura e riscuotendo grande successo.

La voce di Giacomo nasce e si esprime con un anima rock, ma raggiunge la sua massima espressione interpretando e ricreando i personaggi dei musical, passando dall’impeto e la forza del giovane Febo di Notre Dame de Paris, alla disperazione e l’illusione del più maturo Fantasma dell’Opera di “Love Never Dies” di Andrew Lloyd Webber, di cui nei suoi spettacoli dà una magica ed appassionata interpretazione del tema “’Til I hear you sing”. Grazie al grande amore per la musica nel senso più ampio e trasversale del termine riesce inoltre a reinventare e rendere propri classici della musica pop e rock, dai Police ai Muse, o di grandi autori italiani come Modugno e De Gregori.