Corso di Batteria e Percussioni

Il batterista è una figura fondamentale in un gruppo musicale. Spesso ritenuto l’ultimo dei musicisti della band, svolge invece un ruolo di primaria importanza che serve da “collante” per gli altri musicisti. Infatti, ha la stessa funzione di un direttore d’orchestra nella musica classica, ovvero quella di dettare i tempi per tutti gli strumentisti, che dipendono da lui per mantenere il tempo durante tutta la canzone. Allo stesso tempo un buon batterista dà grinta alla sua band, accompagnando i musicisti  attraverso le varie sfumature della canzone, evitando che l’esecuzione si appiattisca. Per questo il corso di batteria mette in primo piano lo studio del ritmo mediante metronomi e click elettronici, e insegna a suonare, fino dalla prima lezione, seguendo brani musicali. Il percorso si sviluppa poi con vari esercizi e materie.

 

– Esercizi di scioglimento per i polsi

– Ritmi sul pad alternati e a tempo

– Coordinazione delle mani

– Uso delle gambe e dei pedali

– Coordinamento tra arti superiori e inferiori

– Conoscenza dei vari accessori della batteria

– Come accordare lo strumento

– Lettura ritmica dello spartito musicale

– Come accompagnare una canzone

– Studio dei vari generi musicali (pop, rock, blues, jazz, funky)

– Studio dei vari stili

– Tecniche di improvvisazione e assolo

 

Al termine del corso verrà rilasciato un diploma di frequenza

IL MAESTRO ANTONIO ACETI

Antonio AcetiANTONIO ACETI – Mentre frequenta gli studi di musica classica, all’età di 9 anni resta folgorato da una canzone di Lucio Battisti, dove c’è una rullata di batteria che lo affascina.  Si avvicina così da autodidatta allo strumento suonando con degli amici e mettendo insieme il suo primo complesso. In seguito comincia lo studio della batteria privatamente e suona in vari gruppi musicali nelle sale da ballo e nelle feste di piazza. Poi, nel 1983, sostiene gli esami di ammissione al corso di batteria e percussioni del Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia studiando con il Maestro Vincenzo Restuccia (membro dell’orchestra della Rai che   partecipa a sette edizioni del Festival di Sanremo e suona con i più grandi artisti italiani quali Fabrizio De Andrè, Claudio Baglioni, Sergio Endrigo, Angelo Branduardi).

Nel 1985 frequenta il corso di approfondimento alla batteria tenuto da Tullio De Piscopo, dove impara le tecniche del jazz e dell’improvvisazione, unendo la batteria moderna alla musica classica, in un connubio nuovo e sorprendente.

Negli anni 80′ lavora in molti studi di registrazione come turnista batterista e percussionista, quali il “mitico”Studio Natali di Firenze, il Larione 10 di Grassina (Fi), collabora con Bob Rose nel suo studio di Prato, lo Studio Emme Recording di Calenzano, dove lavora soprattutto con Marco Masini. Realizza molti dischi suonando le percussioni sulla musica dance, in quegli anni molto di moda.

Contemporaneamente, fino al 1991, suona la batteria e canta con alcuni dei più famosi gruppi musicali della Toscana e dal 1992 al 2009 gira la penisola con il suo spettacolo “30 Anni in una Notte” dove canta i brani musicali più famosi della musica italiana dagli anni 60′ ai 90′, affiancato da ballerine e con un gruppo musicale tutto al femminile.

Nel 2011 tiene un seminario di batteria con Christian Meyer batterista di “Elio e le storie tese” affrontando i ritmi del rock e le percussioni della musica etnica.

Dal 2009 ad oggi produce molti cd distribuiti in tutta Italia, arrangiando, suonando e registrando lui stesso la batteria.